lunedì 20 aprile 2015

Preparazione del Filetto di Porco agli Agrumi

Filetti di Porco agli Agrumi

Risultato Immagine per immagini di filetto di maiale

Gli Ingredienti per cucinare delle rondelle di filetto agli Agrumi sono:

Filetto di porco genuino (magro senza nervi tenerissimo)
 allevato allo stato semi-brado(cioè libero),
3/4  arance o limoni,
farina di frumento,
olio extra vergine d'oliva biologico,
sale,pepe nero macinato fino.
Preparazione:
  Mettere in un piatto la farina con il sale e infarinare le rondelle di filetto.
In una teglia mettere Olio Extra Vergine D'Oliva e cipolla tagliata a fettine sottili, 





  • fare imbiondire la cipolla e adagiare le rondelle di filetto una accanto all'altra,
  • Spolverare con del pepe e appena un pò di sale.
  • Girarle appena sono dorate (non molto) da un lato e dall'altro dopo di che aggiungere
  •  il succo di 3 o 4 arance o limoni e a chi piace alle le bucce a dadini.
  • Aspettare 5 minuti ed il filetto è pronto da servire.

  • Nel caso in cui si vuol farlo al forno si esegue lo stesso procedimento tranne che
  •  a cottura ultimata si può aggiungere le arance o i limoni e oltre al succo
  •  anche delle bucce tagliate a dadini che conferiscono al filetto un gusto più saporito.

  • BUON APPETITO

  • Per i Filetti e Olio Extra Vergine D'Oliva Biologico visita il sito:

  • www.salumionline.ecwid.com

  • Risultato Immagine per immagini di filetto di maiale
  • Risultato Immagine per immagini di filetto di maiale
  • domenica 19 aprile 2015

    Dalla Tradizione Lucana Mille Fogli di Salumi e Salami




    Dalla tradizione Lucana  una ricetta a base di salumi visto che sono anche un produttore di
    Salumi Genuini Senza Conservanti Lucani al 100%.
    Torretta di Fiordisalumi:
    Ingredienti:
    6 fette di Cuore di prosciutto,
    18 fette di soppressata,
    6 fette di capocollo o coppa,
    6 fette di Lonzino
    300 grammi. di finocchi,
    250 grammi. di rucola,
    150 grammi. di mandorle e noci,
    6 fette di toma.(formaggio fresco)
    3 mele,
    sale e pepe q.b. e olio extra vergine d'oliva biologico
    Procedimento:
    1)tagliare i finocchi sottili sottili.lavare e asciugare,
    lavare ed asciugare anche la rucola,
    2)tostare le mandorle e le noci,
    3) passare le fette di formaggio in una padella antiaderente da tutti e due i lati e farle raffreddare,
    4)cuocere le mele al forno o in padella con una spolverata di zucchero e una volta raffreddate 
    raccogliere la polpa in una coppetta.
    Composizione:
    Sistemare al centro di un piatto una fetta di cuore di prosciutto,i finocchi conditi con sale, olio e pepe,una fetta di formaggio,una fetta di capocollo,la rucola,tre fette di soppressata,una mangiatina di frutta secca tostata,una fetta di Lonzino e coprire con la polpa di mela.
    Usare lo stesso procedimento per le altre cinque porzioni.
    Buon  Appetito
    Per i Salumi Genuini visitate il sito:
    www.salumionline.com

    sabato 18 aprile 2015

    Che cos'è e come si prepara un Lonzino Stagionato

    IL Lonzino è un Salume che viene fatto con la lonza o lombo dissossato del suini è 
    un pezzo di carne abbastanza magro tanto che le sue Kcalorie sono più o meno intorno
    alle 200 per 100 grammi di prodotto stagionato.

    Per la preparazione del Lonzino stagionato occorre naturalmente la lonza o lombo 
     del sale grosso nella misura di 25/30 per kg.di prodotto fresco,del pepe nero
     intero e macinato, della polvere di peperone o peperoncino.

    Preparazione La lonza si metta in salamoia con sale per 5/6 giorni in un ambiente fresco
     2/3 gradi dopo di che si toglie dal sale e si cosparge di pepe nero e polvere di peperone.
    Si avvolge in una pelle di suino e si lega quanto più stretto è possibile.

    Dopo questa operazione si mette appeso in un  locale dove c'è una temperatura all'incirca 
    di 12/15 gradi per 5/6 giorni, il tempo di asciugarsi esternamente.

    Dopo di che si passa alla stagionatura vera e propria che deve avvenire in un 
    locale con una temperatura di 8/10 gradi con giusta umidità.Il periodo di stagionatura 
    varia in base al peso e al volume della lonza che si sta stagionando.

    Più piccola è la dimensione meno giorni ci vogliono di stagionatura.Si usa il peperoncino se 
    si vuole ottenere un Lonzino piccante mentre si usa la polvere di Peperone per quello dolce.

    Durante la stagionatura si fa ogni tanto un controllo visivo per vedere come procede
    questa fase.Se l'umidità è giusta, se si sono formate le muffe, quelle bianche sono buone
     quelle grigie no.

    Finito la stagionatura si lava il Lonzino con dell'acqua fredda e dopo averlo fatto asciugare 
    si mette sotto vuoto conservandolo in frigo a 2/4 gradi.

    Quando sei pronto per gustarlo lo affetti e Buon Appetito.

    Se non hai tempo per farlo o non hai le comodità adatte o la carne adatta alla trasformazione 
    senza  far uso di conservanti (cosa molto importante) allora puoi andare sul mio sito
     ed acquistarlo:

                                                          www.salumionline.com




    venerdì 17 aprile 2015

    Quando Gustare i Salumi Non Fa Male


    Ciao vedendo questo video di Roberto Albanesi ho avuto la conferma di ciò che sostengo 
    da anni per quanto riguarda i Salumi e il loro utilizzo .Tutto dipende da come questi  
    sono ottenuti sia per quanto riguarda la materia prima( carne)  e sia cosa si utilizza 
    nella loro preparazione.
    Naturalmente io non ho mai asserito che una persona si deve ingozzare di salumi a
     prescindere se sono genuini o meno.
    Ho sempre sostenuto e sostengo che se i salumi sono Genuini e non contengono 
    conservanti e porcherie varie e sono ottenuti con carne di qualità si possono 
    consumare perché sono gustosi e nutrienti.
    Consumare i Salumi Genuini due o tre volte alla settimana vuol dire mangiare
    150/200 grammi di prodotto che equivalgono nella peggiore delle ipotesi a 600 kcal.
    Ascoltando e vedendo un altro video postato su youtube dove dei Professori che sconsigliavano
     di mangiare la carne non perché di per se fa male ma perché secondo indagini fatte la carne
     farebbe male una volta cotta(in un certo modo) mentre sarebbe un ottimo alimento se fosse
    stato possibile mangiarla cruda.
    A questo punto ho fatto una riflessione ma i salumi genuini stagionati che non sono cotti
    (quindi carne cruda)allora perché questa cattiva informazione e superficialità nel mettere 
    al bando dei prodotti cosi nutriente come i salumi e salami
    Sempre da informazioni scientifiche i salumi genuini(senza conservanti, senza latte e senza zuccheri aggiunti)contengono
    poche kcal;un esempio 100 grammi di prosciutto crudo non grasso contiene 190 Kcal. 
    100 grammi di insaccati normali o di coppa  ne contengono al massimo 300 Kcal 
    mentre per la pancetta e il guanciale siamo sui 390 kcal per 100 grammi di prodotto.
    100 grammi di pane ne contiene 290 Kcal la mozzaella idem 100 gr. = 290 Kcal
    .Questi sono solo alcuni esempi potrei andare avanti ad oltranza con cibi industriali 
    che contengono grassi e tante calorie per non parlare dello scarso valore nutrizionale.
    Se vuoi approfondire la conoscenza sui Salumi Genuini e di altri cibi sani e dove
    eventualmente acquistarli visita il sito: