domenica 24 settembre 2017

L'olio Extravergine di oliva più è piccante più fa Bene.

CI siamo è pronto l'olio di quest'anno quando ho chiamato il nostro produttore di Olio EVO Bio per sapere se avesse incominciato a molire le olive,mi ha risposto di si. 

Quando gli ho chiesto se potevo andare a prendere Olio mi ha detto;

vedi che questo è un po piccante,amaro e allora mi sono documentato sul significato del piccante e amaro.

Ed ecco cosa ho scoperto 




Extravergine. L'olio? Più piccante è più fa bene

L'olio extravergine fa bene. Si, ma quale? 
Le etichette non aiutano a fare chiarezza, ma a indirizzare la scelta dei consumatori arriva il professor Servilli che indica nelle note amare e piccanti i segnali della presenza di polifenoli, salutari per l'uomo.

Più è amaro, più è piccante e meglio è per gli effetti positivi sulla salute umana.

 Lo abbiamo sempre sostenuto, un olio di oliva (extravergine) ha in sé la quadratura del cerchio: la qualità del suo gusto coincide con le sue proprietà salutistiche. 

Le note di piccante e di amaro, oltre a quelle aromatiche, che compongono l'essenza del suo gusto coincidono con le sostanze che fanno bene.

In sintesi: un olio dolce - che, almeno fino a qualche anno fa, in molti tenevano in palmo di mano - non è un grande olio. 

Sono le parole d'ordine che vuole far passare il professor Maurizio Servili - del dipartimento di Scienze Economico-Estimative e degli Alimenti dell’Università degli Studi di Perugia e coordinatore del gruppo scientifico dell’alta qualità degli oli extra vergine di Unaprol - durante il convegno

La sicurezza alimentare nutre la salute, promosso dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori presso il Mipaaf.

 “Gli oli extravergini di oliva” dice Servili “non fanno bene alla salute di per sé, come classe commerciale, ma in funzione della loro composizione chimica e in particolare del loro contenuto in sostanze fenoliche bioattive”.

Pronto l'olio EVO Bio dell'annata in corso.

venerdì 22 settembre 2017

Come riconoscere se il Pane contiene Micotossine.

Come riconoscere(verificare)se il Pane che mangiamo è di qualità 

Risultati immagini per fette di pane di matera


Oppure No?


Risultati immagini per fette di pane con muffa

Oggi purtroppo il grano per produrre il Pane,i prodotti da forno e altri prodotti arriva la maggior parte dall'estero.


Come ben sappiamo i controlli in altri paesi non sono restrittivi come in Italia e sono pochi rispetto a quelli Italiani e le modificazioni genetiche sono consentite.

Se poi aggiungiamo che questi grani viaggiano via mare stivati in navi per giorni e giorni e che subiscono variazioni di temperature e di umidità enorme è normale che sono soggetti a Micotossine.

Fortuna che in Italia da una ventina di anni a questa parte si è esteso la coltivazione con metodo di agricoltura biologica,il che ha portato alla riscoperta di varietà di grani antichi.

Si è tornati alla coltivazione di questi grani (meno quantità più qualità)come per esempio il Senatore Capelli, con la sorpresa che alcuni soggetti allergici alle farine non riscontrano più il problema.

Ma a prescindere da tutto ciò,come facciamo noi comuni mortali a riconoscere se un Pane è buono oppure No cioè se contiene Micotossine.

Il metodo per individuare l'eventuale presenza di Micotossine è molto semplice,basta prendere 2/3 fettine di Pane conservarle per 4/5 giorni in un luogo asciutto e dopo questo periodo constatare se si sono formati funghi (muffe di colore verde).Se si sono formate le muffe allora siamo in presenza di Micotossine e quindi il Pane non è buono.

Se si verifica l'ultima ipotesi cioè la formazione di muffe,cambiare fornitore o fargli presente il problema e consigliargli di cambiare le farine che utilizza. 

Mentre se le fette di Pane restano integre cioè non presentano al loro interno muffe vuol dire che il Pane è stato ottenuto con grani puliti cioè senza Micotossine

Se si sono riscontrate Micotossine si passa alla fase successive, alle analisi di laboratorio per stabilire la causa.

Come nutrirsi per non ammalarsi:

Chi ti ha informato su questo delicato problema è Nandino che fa parte di un gruppo di contadini e produttori di Solo Cibi Genuini e che ha creato anni fa questo blog di informazioni su una sana e corretta alimentazione.

Come Nutrirsi per non Ammalarsi.

Noi contadini facciamo la nostra parte Tu fai la tua nutrendoti con #solocibigenuini.

Fra non molto nel nostro negozio online troverai oltre agli altri cibi genuini e biologici un produttore che realizza solo Pasta integrale al 100% Senatore Capelli biologica:

Clicca il link visita il negozio: